Enogastronomia nelle Langhe

Il pacchetto vacanze Enogastronomia nelle Langhe prevede un tour enogastronomico del Piemonte attraverso vigneti, cantine e enoteche. L’itinerario turistico comprende anche la visita di borghi medievali e attrazioni turistiche, soffermandosi per degustare i prodotti tipici e i vini piemontesi. Prenotate questo viaggio organizzato per gruppi che prevede come tappe Alba e La Morra nelle Langhe, e Asti nel Monferrato. L’agenzia viaggi si occuperà della prenotazione hotel e ristorante per voi.

1° Giorno:
Arrivo e sistemazione nell’hotel prescelto nel cuore delle Langhe. Pomeriggio a disposizione, rientro in hotel, cena e pernottamento.

2° Giorno: Alla scoperta delle Langhe

Dopo la prima colazione trasferimento ad Alba, capitale delle Langhe e città delle cento torri. La visita del centro città vi rivelerà una storia più che millenaria con le sue numerose torri e monumenti romanico-gotici. Si proseguirà per La Morra, a pochi chilometri da Alba, per degustare la genuinità dei prodotti vinicoli e gastronomici. Nel pomeriggio prevista la visita della fortezza di Serralunga, imponente e suggestiva struttura medievale. Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.

3°Giorno: Monferrato: tra storia e tradizioni

In mattinata trasferimento ad Asti, principale centro del Monferrato. Dopo la visita della città tra chiese, torri e palazzi medievali e il Battistero di San Pietro, pranzo in ristorante per assaporare i sapori della cucina tradizionale del Monferrato. Il pomeriggio prosegue con la visita di una cantina con degustazione. Rientro nella città di provenienza.

La nostra offerta comprende:

  • Sistemazione in uno dei nostri hotel in camera doppia.
  • Trattamento di mezza pensione
  • Ingresso alle varie attrattive indicate dal programma
  • Servizio guida giornata intera per il secondo giornoServizio guida mezza giornata per il terzo giorno
  • Spese d’istruzione pratica

La nostra offerta non comprende:

  • Il viaggio a/r e tutto quanto non compreso ne “la nostra offerta comprende”.
  • I pranzi e le cene sono da considerarsi secondo il menu del giorno o il menu degustazione proposto dallo chef. Le bevande e le consumazioni à la carte sono da corrispondersi in loco.
  • La visite suggerite nel programma sono da considerarsi libere, ovvero senza accompagnatore.
Email
Print