Gruppi in Liguria: Genova e le Cinque Terre

Genova, capoluogo della Liguria e gloriosa repubblica marinara, è una città di contrasti dove basta un solo passo, per passare dalle vestigia di un antico e glorioso passato, ai simboli arditi della nuova città aperta sul futuro.

Adagiata dolcemente sulle rive del mare la si vede espandersi abbarbicata sulle sue colline in uno scenario davvero unico. Il porto di Genova è in termini di traffici e di ampiezza, il maggior porto industriale e commerciale a livello italiano e, in concorrenza con Marsiglia e Barcellona nel Mediterraneo, uno fra i più attivi ed importanti in tutta Europa.

A Genova sono numerose sono le attrattive turistiche di rilevanza internazionale, dal Porto Antico ridisegnato da Renzo Piano in occasione delle Celebrazioni Colombiane con l’Acquario di Genova e Galata Museo del Mare, passando dal centro storico, celebrato dai grandi cantautori genovesi, per arrivare a Palazzo Ducale, sede di mostre d’arte di grande richiamo, fino ai Musei di Strada Nuova e i Palazzi dei Rolli entrati a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

In Liguria, la Riviera di Levante è una destinazione classica del turismo di gruppo culturale e naturalistico, con un’offerta straordinaria di parchi naturali e di città e borghi caratteristici.

La baia di Portofino, unica al mondo, con il borgo dove le antiche case dei pescatori colorano l’insenatura protetta dal Parco del Monte di Portofino, e l’abbazia di San Fruttuoso, raggiungibile con una piacevole escursione in barca. Poi Santa Margherita deliziosa ed elegante stazione balneare, che ha mantenuto intatto il sapore della Belle Epoque, e la cosmopolita Rapallo, per arrivare a Sestri Levante, scenografica penisola stretta fra due baie.

Correndo verso la Toscana incontriamo diciotto chilometri di costa ricca di baie, spiagge e fondali profondi, sovrastata da una catena di monti che corrono paralleli al litorale: queste sono le Cinque Terre. Terrazzamenti coltivati a vite ed a olivo, il cui contenimento è assicurato da antichi muretti a secco. Sentieri e mulattiere dai panorami mozzafiato per un territorio in cui mare e terra si fondono a formare un’area unica e suggestiva.

I cinque piccoli borghi si susseguono uno dietro all’altro caratterizzando uno dei tratti di costa tra i più belli del mondo, non a caso dal 1997 Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Il più orientale di questi è Riomaggiore che fa parte del Parco Nazionale delle Cinque Terre ed è strutturato a gradoni come tutti i borghi situati in valli torrentizie. Poco più ad ovest, Manarola che è stata recensita come uno dei borghi più belli d’Italia. Caratterizzata per la presenza delle case-torre: dalla sua stazione parte anche la Via dell’Amore. Nel cuore delle Cinque Terre sorge Corniglia che si differenzia dagli altri borghi per la sua posizione elevata rispetto al mare. Sorge su un promontorio che precipita ripidissimo ed inaccessibile verso il mare. Distribuita intorno ad un piccolo porticciolo naturale è Vernazza, da molti è considerato il borgo più suggestivo. È dominato da una serie di fortificazioni medievali con un castello e una torre cilindrica. L’ultimo borgo posizionato più ad occidente rispetto a tutti gli altri è Monterosso al Mare che è anche il più grande e composto da due insediamenti: il borgo vecchio e Fegina, la parte più turistica.

Sicuramente di una bellezza naturale immensa, questi luoghi rievocano emozioni e fascini che pochi altri posti riescono a trasmettere: le Cinque Terre sono una delle più note attrazioni turistiche in Italia ed una destinazione ideale per i vostri gruppi.

Email
Print